Paolo Mantegazza

(Monza 1831 - S. Terenzo 1910). Esercitò la professione medica in Argentina; tornato in ltalia fondò a Pavia il primo laboratorio di patologia generale in Europa. Creò a Firenze la prima cattedra italiana di antropologia e ne prese l'insegnamento. Assertore convinto delle teorie darwiniane, ne studiò molti problemi (atavismo, pangenesi, selezione sessuale, ecc.); concepì una nuova teoria sulla craniologia umana. Sperimentò pure la fecondazione artificiale. Deputato al Parlamento e senatore, si schierò a favore dei ceti popolari, battendosi contro la legge sul macinato. Notevole la sua produzione di scrittore divulgativo, pubblicò un centinaio di libri, quasi tutti best-seller.