Prezzo ridotto! Il Caso Epstein Visualizza più grande

3. Il Caso Epstein

9788899716462

Colonnese Editore

312

Ritorna Raul Marcobi, capo della squadra omicidi di Napoli, impegnato in una nuova indagine in cui si intrecciano i destini di Chicco Sorrentino, giovane funzionario dell’Assessorato alla Sanità e alle Politiche Sociali della Regione Campania, e di Alberto Epstein, intellettuale ebreo con una lunga militanza nella Sinistra napoletana. Convinto che la sopravvivenza di Israele sia minacciata non solo dall’ostilità del mondo arabo-islamico ma anche dall’indifferenza crescente delle élite occidentali – e che la vocazione multiculturale, orgoglio e simbolo della Civiltà europea, si stia trasformando nell’arma con cui l’Europa finirà per uccidere se stessa condannato a un crescente isolamento nel mondo di cui fa parte, Alberto non rinuncia a combattere la battaglia che si concluderà con il suo assassinio. Una morte che, malgrado le circostanze e la rete fittissima degli indizi, lascia senza risposta una domanda: chi lo ha ucciso?

16,06 € Tasse incl.

-5%

16,90 € Tasse incl.

  • Da Barbadillo.it | Cultura (di P. Isotta). “Il caso Epstein” di Galluppi, indagine nell’animo umano.

    Napoli. Un funzionario della Regione Campania, settore Sanità, avellinese, attende una promozione che ritiene gli spetti. Non la ottiene e da quel momento entra in crisi. La mancata promozione gli causa pure, a suo vedere, la perdita della donna con la quale vive, che si mette con un uomo più anziano, un faccendiere di successo. Incomincia a raccogliere dossiers per documentare i loschi affari di tangenti e altro dei suoi nemici. Ma pochi giorni dopo precipita dal balcone del suo palazzo. Suicidio, è la conclusione anche degli inquirenti.

    Un professore ebreo sionista, di sinistra ma che per la radicalità crescente delle sue posizioni si è alienato tutto il suo ambiente, viene subito dopo trovato ucciso in casa sua. Alberto Epstein sosteneva che la tolleranza multiculturale e multietnica mostrata dall’Europa si era trasformata in un suicidio di fronte alla violenza islamica, la quale avrebbe dovuto essere fermata. In casa sua, dopo l’omicidio, trovano una grande scritta: “Palestina libera”.

    LEGGI TUTTO

    - - - - - - - - - - - - - - - - -

    da Il Riformista Napoli | Proposte editoriali  di Fabio Ciaramelli "Un commissario Narciso tra indegini e tennis è la metafora di Napoli"

    Colto, volitivo e solitario: Raoul Marcobi, il protagonista dei romanzi di Massimo Galluppi, interpreta il lavoro come un macht. E spesso vince

    LEGGI TUTTO

nella stessa collana: